News

È 5G un terzo dei cellulari venduti in Cina nel secondo trimestre 2020

Huawei si accaparra l’importante quota del 60% del mercato degli smartphone 5G

SEUL, HONG KONG, NUOVA DELHI, PECHINO, LONDRA, BUENOS AIRES e SAN DIEGO–(BUSINESS WIRE)–Le vendite di smartphone in Cina si sono contratte del 17% su base annua nel secondo trimestre 2020. Lo afferma Market Pulse di Counterpoint, il servizio mensile sull’andamento del settore. Sono tuttavia salite del 9% le vendite nel segmento rispetto al mese precedente, a riprova di un accenno di ripresa. La diffusione del COVID-19 in Cina è stata contenuta per la maggior parte, ma la domanda di smartphone non è ancora tornata ai livelli precedenti la pandemia.


Mengmeng Zhang, analista presso Counterpoint Research, ha così commentato la crescita complessiva del mercato cinese degli smartphone: “Le attività commerciali in Cina sono riprese, ma la fiducia dei consumatori resta ridotta. Sia gli OEM che gli operatori cinesi stanno promuovendo attivamente gli smartphone 5G riducendo i prezzi di questi dispositivi e dei piani 5G, e questo ha portato alla crescita della diffusione di questa tecnologia. Un terzo di tutte le vendite nel corso del trimestre ha interessato apparecchi 5G, l’adozione più elevata in tutto il mondo”.

Evidenziando un panorama estremamente competitivo, l’analista di Counterpoint Research Flora Tang ha dichiarato: “Huawei continua a confermarsi come miglior performer del mercato cinese, con una quota del 46% nel trimestre e una crescita su base annua pari al 14%, nonostante il rallentamento globale del settore. La Cina è diventata il principale mercato dell’azienda, mentre le forniture oltreoceano hanno evidenziato un netto calo a seguito della perdita della capacità di utilizzare la tecnologia GMS nei suoi modelli più recenti. Nel trimestre, Apple è stata l’OEM di primo piano a più rapida crescita e, nonostante la contrazione del mercato, ha registrato un incredibile +32% su base annua grazie alla continuativa popolarità della serie iPhone 11 e ai tagli sui prezzi. In termini di vendite di smartphone, quest’anno giugno è stato il mese più proficuo, dopo il dilagare del COVID-19, grazie all’impennata nelle vendite di Xiaomi (+42% su base mensile) e di Huawei (+11%)”.

Ethan Qi, analista senior presso Counterpoint, ha dichiarato: “Nonostante il rallentamento del mercato cinese degli smartphone, gli OEM del colosso asiatico hanno beneficiato del 5G. Nel secondo trimestre le vendite di smartphone 5G sono state pari al 33%, rispetto al solo 16% del trimestre precedente. Questa proporzione era ancora più marcata a giugno, con oltre il 40%. Il segmento degli smartphone 5G in Cina è piuttosto consolidata, con i cosiddetti brand HOVX che si sono accaparrati il 96% del mercato; in questo segmento, Huawei detiene una quota del 60%”.

Per consultare la versione dettagliata di questo comunicato stampa fare clic qui.

Visitare la nostra sezione sui dati per conoscere le più recenti quote di mercato relative agli smartphone per la Cina e altri paesi.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contacts

Mengmeng Zhang
mengmeng@counterpointresearch.com
Flora Tang
flora@counterpointresearch.com
Ethan Qi
ethan@counterpointresearch.com
Tarun Pathak
tarun@counterpointresearch.com

error: Content is protected !!